Maggiori Info


  • Ho scritto numerosi articoli e testi che sono consultabili nella sezione Articoli e pubblicazioni del sito. Nel sito sono presenti anche alcuni estratti da questi articoli




Dott.ssa Ambra Cusin → psicologo, psicoterapeuta, psicoanalista Trieste

Psicologa, Psicoterapeuta a Trieste

Dott.ssa Ambra Cusin psicologo, psicoterapeuta, iscritta all’Odine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia n. 39/33/II dd. 26/01/1993, psicoanalista, membro ordinario della Società Psicoanalitica Italiana (SPI), dell’International Psychoanalytical Association (IPA) e membro didatta e docente dell’Istituto Italiano Psicoanalisi di Gruppo (IIPG), Segretario Scientifico del Centro Ricerche Psicoanalisi di Gruppo (CRPG), sono stata socia fondatrice e supervisore della SIPEM (Società Italiana di Psicologia dell’Emergenza) Sos Social Support FVG .

Il mio approccio clinico

Sono psicoanalista e quindi privilegio l’approccio attraverso l’analisi individuale e l’analisi di gruppo. Qualora sia necessario effettuo anche psicoterapie ad orientamento psicoanalitico. Mi occupo prevalentemente di adulti, giovani e anziani cercando di fornire una prima opportunità di accoglimento del disagio psichico e di orientamento nei confronti delle difficoltà che possono manifestarsi in tutte le fasi della vita. Considero il colloquio uno spazio di riflessione che consente, attraverso uno o più incontri, la comprensione della propria esperienza psicologica ed emotiva. Il colloquio in sé può avere anche una funzione di azione preventiva riguardo a stati di disorientamento psicologico che possono verificarsi in qualsiasi momento o passaggio della vita.

Chi desidera comprendere meglio in cosa consista un percorso terapeutico ad orientamento psicoanalitico, e soprattutto capire se ne ha bisogno, può fissare, telefonicamente (040 2458835) o via mail: ambra.cusin@spiweb.it, un primo colloquio. Già il colloquio può aiutare a chiarire le difficoltà e a orientare verso un iniziale percorso diagnostico (3-4 sedute) per valutare l’opportunità di un trattamento oppure, talvolta, per giungere alla risoluzione dei motivi che hanno portato alla consultazione. La mente della persona è infatti assolutamente originale e imprevedibile. Ci sono aspetti di noi che ci sono ignoti, ma che attendono di essere compresi e vissuti, per questo non si può dire a priori quanti colloqui saranno necessari per evidenziare e trasformare il problema.

Quando risulta necessario stabilire un piano terapeutico, il medesimo viene concordato assieme. Durante il lavoro terapeutico però è normale che emergano altre e diverse esigenze sulle quali ci si interrogherà. Questo può portare a modifiche nel tipo di trattamento, ad una sua conclusione oppure alla necessità di un approfondimento.

Per ulteriori info sulla terapia psicoanalitica consultare il portale www.spiweb.it dove alla voce “Come, cosa e dove cura la psicoanalisi” oltre ad avere importanti informazioni, vi potrete godere un simpatico video proveniente dal The Institute of Psychoanalysis Audio Visual Project.

La mia formazione:

La prima cosa importante per chi professa la professione di psicoterapeuta è aver imparato “il mestiere di paziente”, ovvero essersi misurato con il proprio mondo interno, le proprie fragilità, l’esperienza del dolore psichico ed essersi sensibilizzato alle relazioni interpersonali. Questo tipo di formazione implica l’analisi personale, le supervisioni, la partecipazione a gruppi molteplici (di supervisione, di analisi, di studio, di ricerca), la capacità di misurarsi con la scrittura, l’organizzazione di eventi e con la relazione tra colleghi.

Sono dunque psicologo e psicoterapeuta, iscritta all’Albo del FVG n. 39/33/11 dd. 26.1.1993.

Laureata in Psicologia alla facoltà di Padova nel 1983, sono psicoanalista, membro ordinario della Società Psicoanalitica Italiana, dell’International Psychoanalytical Association e del Centro Veneto di Psicoanalisi.

Inoltre sono membro didatta e docente dell’Istituto Italiano di Psicoanalisi di Gruppo e Segretario Scientifico del Centro Ricerche Psicoanalisi di Gruppo di Trieste. Sono stata socia fondatrice della Società Italiana Psicologi per l’Emergenza Sos FVG. Infine sono socia del Il Nodo Group che è un'Associazione scientifica culturale che studia i processi relazionali consci e inconsci tra gli individui, tra e nei gruppi di lavoro.

Ho concluso il corso internazionale di Alta Formazione per Host di Social Dreaming presso la Gordon Lowrence Foundation sotto la direzione della dottoressa Franca Fubini e con la collaborazione dei dott.ri Domenico Agresta, Angela Eden, Mannie Sher, Judit Szekacs-Weisz, Alfredo Veneziale.


“I nostri sogni offrono una visione infinita del mondo in cui viviamo quando sono condivisi. La pratica del Social Dreaming ci permette così di scoprire il significato racchiuso nei nostri sogni in un modo che avvantaggia tutti”



SOCIAL DREAMING
per vivere un’esperienza creativa unica attraverso la condivisione dei sogni

COS’È IL SOCIAL DREAMING?

“I nostri sogni offrono una visione infinita del mondo in cui viviamo quando sono condivisi. La pratica del Social Dreaming ci permette così di scoprire il significato nei nostri sogni in un modo che avvantaggia tutti.”
(dal sito della Gordon Lowrence Foundation)

Quante volte ci siamo alzati al mattino con la voglia di raccontare un sogno? Quante volte siamo rimasti affascinati dalla sue immagini enigmatiche e misteriose? ma l’esperienza onirica non è solo un fatto individuale, può rispecchiare anche quanto di consapevole e inconsapevole c’è nella mente di un gruppo, di una comunità o di un’organizzazione sociale di cui siamo parte. Ecco perché partecipare ad un breve ciclo di matrici di social dreaming è un’esperienza creativa unica e irripetibile: “importante è il sogno e non il sognatore!”

I sogni verranno raccontati spontaneamente e condivisi in un’interazione fluida (senza essere interpretati o analizzati) facendo emergere la naturale “matrice” che, senza che ne siamo consapevoli, li tiene legati assieme. La matrice è una rete di fili sotterranei in grado di illuminare contenuti collettivi latenti o inespressi rivelando così nuove connessioni e nuovi pensieri sul mondo che ci circonda. Il social dreaming non è una modalità terapeutica.

QUANDO?

  • martedì 19 febbraio 2019 ore 20.30 – 22.00
  • martedì 26 febbraio 2019 ore 20.30 – 22.00
  • martedì 5 marzo 2019 ore 20.30 – 22.00

DOVE?
Dancing House - via del Monte 2 - Trieste

CON CHI?
Conduce la Dott. ssa Ambra Cusin

Psicologa e psicoterapeuta, Psicoanalista, membro ordinario della Società Psicoanalitica Italiana e dell’International Psychoanalytical Association, membro didatta dell’Istituto Italiano di Psicoanalisi di Gruppo e del Il Nodo Group. Si è formata come Host di Social Dreaming al corso internazionale di Alta Formazione presso la Gordon Lowrence Foundation sotto la direzione della dottoressa Franca Fubini e con la collaborazione dei dott.ri Domenico Agresta, Angela Eden, Mannie Sher, Judit Szekacs-Weisz, Alfredo Veneziale.

COME POSSO ISCRIVERMI?
marta@dancinghouse.it

APPROFONDIMENTI?
socialdreaming.com
martazacchigna-danza.com

 

Ambiti e modalità di intervento


Siti consigliati


Dott.ssa Ambra Cusin | Via Giulia, 88 - 34126 Trieste
P.Iva: 00637980327
Tel. 040 2458835

Se chiamate e trovate la segreteria telefonica significa che sto lavorando e non posso rispondere al telefono.
Lasciate, se volete, anche semplicemente il vostro nome e il vostro numero di telefono, io vi richiamerò a breve. Grazie.
E-mail: ambra.cusin@spiweb.it | privacy


Iscritta all’Odine degli Psicologi: del Friuli Venezia Giulia n. 39/33/II dd. 26/01/1993

AVVISO: Le informazioni contenute in questo sito non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi.
I consigli forniti via web o email vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento.
La visita psicologica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

©2015 Tutti i testi presenti su questo sito sono di proprietà della Dott.ssa Ambra Cusin.
Ultima modifica: 06/04/2016